mercoledì 20 settembre 2017

TORTA SALATA CAROTE E ZUCCHINE




Regina delle tavole estive la torta salata si mangia volentieri in ogni stagione, preferibilmente tiepida o anche fredda.

Questa che vi propongo ha come protagoniste le carote e le zucchine.




INGREDIENTI
(per una torta da 24 cm)

Per la pasta:

-200 g di farina 0

-30 g di olio extra vergine

-2 grossi pizzichi di sale

-Acqua tiepida q.b.

Per il ripieno:

-3 carote medie

-2 zucchine medie

-250 g di formaggio spalmabile

-3 uova

-50 g di parmigiano grattato

-1 cipolla tritata

-1 cucchiaino di curcuma

-Foglioline di erbette fresche (io maggiorana ed origano)

-Sale e pepe



Per primo preparare la pasta mescolando tutti gli ingredienti ed aggiungendo l’acqua tiepida sufficiente per ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso.

Lasciare riposare la pasta avvolta in pellicola alimentare per almeno 30 minuti.


Preparare poi il ripieno affettando la cipolla, grattando le carote e le zucchine con una grattugia a fori larghi e mettendo il tutto in una ciotola con gli altri ingredienti, mescolando accuratamente.


Stendere la pasta in una sfoglia sottile e foderare una teglia rotonda da 24 cm ricoperta con carta forno.



Riempire il guscio di pasta con il ripieno e cuocere in forno caldo a 180° per circa 25-30 minuti, finché la pasta sarà bella dorata e il ripieno ben rassodato.

Servire tiepida, ma è ottima anche fredda.





lunedì 18 settembre 2017

CHUTNEY DI ZUCCA




Questo lunedì per la rubrica Light and Tasty  parliamo di zucca.
 
Esistono molte varietà di zucca, ciascuna con caratteristiche organolettiche e nutrizionali leggermente differenti. In generale, comunque, la zucca è un alimento ricco di acqua e a basso contenuto calorico.

Come tutti i vegetali di colore arancione è ricca di caroteni; apporta, inoltre, un buon quantitativo di minerali, soprattutto potassio, sodio, magnesio e fosforo, e vitamina E.

100 grammi di zucca contengono meno di 20 calorie.  La zucca ha qualità diuretiche e calmanti. 

Per questa preparazione ho utilizzato la zucca Delica, dalla polpa soda e zuccherina, di piccolo formato e molto precoce e quindi già reperibile sul mercato.

Preparandola adesso avrete una salsa per accompagnare i vostri bolliti e i vostri arrosti nel periodo autunnale e per golosi crostini.

Ho deciso di preparare un chutney che altro non è che una  confettura agrodolce di verdure  di origine indiana, conosciuta in tutto il mondo.

Si accompagna sovente al riso in bianco, ai formaggi, ai lessi o agli arrosti ed è anche ottima su un crostino di pane.

Le dosi si riferiscono a 6 vasetti da 150 cl piccole dosi che vi permetteranno di assaggiare questa confettura dal gusto particolare senza fare grandi scorte, con poche calorie, da consumare dopo almeno 1 mese dalla produzione.









 
INGREDIENTI PER LA FASE 1
-500 g di zucca pulita e fatta a pezzettini

-500 g di cipolle rosse pulite e fatte a pezzettini

-1 mela pelata e fatta a pezzettini

-1 pomodoro cuor di bue ben maturo, spellato, privato dai semi e fatto a pezzettini

-1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

-50 g di olio extra vergine d’oliva

-1 cm di radice di zenzero grattugiata

-2 spicchi di aglio schiacciati

-2 cm di radice di zenzero pelato e grattugiato

Mettere il tutto in una casseruola di acciaio con il fondo spesso e cuocere  per circa 1 ora e mezza.
Schiacciare poi il composto con un cucchiaio in modo grossolano in modo di mantenere il tutto molto rustico (se preferite una preparazione più morbida, frullatela con un frullatore ad immersione).




INGREDIENTI PER LA FASE 2
-60 g di aceto di mele

-30 g di zucchero di canna

-10 g di miele

-2 cucchiaini rasi di sale fino

-Spezie miste: 2 cucchiaini rasi di cumino – 2 cucchiaini rasi di curcuma – la punta di un cucchiaino di pepe nero – la punta di un cucchiaino di peperoncino in polvere

-1 cucchiaio di senape rustica con i semi

-1 cucchiaio di senape dolce

Alzare il fuoco e aggiungere l’aceto di mele e lasciare sfumare, abbassare il fuoco e aggiungere tutti gli altri ingredienti, mescolare e lasciare cuocere per altri 15 minuti circa, mescolando spesso per evitare che si attacchi.



Invasare bollente in vasetti sterilizzati, chiudere con i coperchi e girare i vasetti fino a raffreddamento.









Vediamo ora come hanno utilizzato la zucca le altre amiche di Light and Tasty 


Carla Emilia: Torta salata con crema di zucca 

Daniela: Torta salata con zucca e semi di papavero  

Elena:  Gratin di zucca e funghi  

Maria Grazia: Medaglioni di zucca e patate  

Simona: Minestra di pasta e cesi con zucca e porro  

  







lunedì 11 settembre 2017

TRIANGOLI DI PASTA FILLO AI FICHI




Per la rubrica  Light and Tasty    parliamo di fichi  di cui esistono tantissime varietà, diverse per forme e colori. 

Questi deliziosi frutti, particolarmente dolci al palato, sono ricchi di proprietà nutrizionali e possono essere consumati sia freschi, e questa è la stagione migliore, che secchi nel resto dell’anno.

Se si scelgono nella variante secca bisogna però considerare che sono più calorici, l’aver tolto l’acqua infatti fa sì che i nutrienti (e quindi anche le calorie) presenti nei fichi siano più concentrati.

Dalle ricche proprietà nutrizionali, i fichi sono apprezzati, oltre che per il loro inconfondibile gusto zuccherino, anche per i benefici che apportano all’organismo e per la loro versatilità in cucina, sia in preparazioni dolci che salate.

Acqua, grassi e zuccheri compongono questo frutto gustoso, in cui non mancano le fibre e i minerali quali il potassio (che regola la pressione sanguigna), il fosforo (assorbe il calcio e produce energia), il calcio, il ferro e il sodio, senza dimenticare le vitamine  del gruppo B (in particolare, B1, B2, B3 e B6), C e A.

Il fico contiene 74 calorie ogni 100 grammi.

Ho voluto realizzare un dolcetto sfizioso, contenendo le calorie, e quindi ho racchiuso la dolcezza naturale del fico in un involucro di pasta fillo, leggera e croccante con una spolverata di mandorle e zenzero.




INGREDIENTI
(per 6 triangoli grandi)

-12 fogli rettangolari di pasta fillo (i miei erano 22x35 cm)
-6 fichi sodi
-1 limone
-3 cucchiaini di zenzero in polvere (o per un gusto più deciso 2 cm di radice pelata e grattata)
-2 cucchiai di miele di acacia
-1 cucchiaino di zucchero di canna
-2 cucchiai di olio di semi di arachidi
-3 cucchiai di mandorle a lamelle



Pelare i fichi e tagliarli a pezzettini, aggiungere 1 cucchiaio di miele (se i fichi sono molto dolci non occorre), il succo di mezzo limone, 2 cucchiai di mandorle a lamelle, 2 cucchiaini di zenzero (o la radice grattata). Mescolare bene.

 
Prendere i fogli di pasta fillo e sovrapporli in gruppi di 4, spennellando con poco olio ogni strato.

Tagliarli in due per il lungo, mettere un cucchiaio di ripieno e ripiegare a triangolo la pasta, racchiudendo il ripieno.


Appoggiare i triangoli su una teglia ricoperta di carta forno, spennellare con olio e spolverare ogni triangolo con zenzero, zucchero di canna e lamelle di mandorle.


Cuocere in forno a 160° per 15 minuti circa fino a quando la pasta sarà bella dorata e croccante.

Lasciare raffreddare e servire con un filo di miele.



Con i ritagli della pasta fillo e qualche cucchiaio di ripieno, ho fatto anche una versione a fagottino, inserendo il tutto nei pirottini di alluminio.


















Quale versione preferite?





Ora corro a leggere le ricette delle mie amiche del team, non siete curiosi anche voi?



Daniela           Crostatina con fichi e mandorle  

Elena               Crostoni con culatello e fichi  

Eva                   Uovo strapazzato ai fichi